Password dimenticata?
ISCRIVITI

24 ore per raccontare il valore e le potenzialità del Riuso nell'economia circolare

di Daniela Bartolini
TAG Cicli produttivi e rifiuti Sostenibilità ambientale
13 novembre 2018

Il 21 e 22 novembre a Torino si terrà la "24 Ore del Riuso": un programma di una notte e un giorno, una fashion night e un dibattito, 24 ore per approfondire in modo inedito il riuso e mettere in evidenza il suo valore nell’ambito dell’economia circolare e a rappresentare le potenzialità del riuso in Piemonte e in Italia.

I rifiuti sono il simbolo delle disfunzioni del sistema che abbiamo costruito: un sistema che sottrae risorse al pianeta, le trasforma e le getta via a ritmi sempre maggiori. Questo meccanismo di economia lineare crea da un lato un consumo di materie prime molto superiore alla capacità rigenerativa del Pianeta, dall’altro un accumulo di materiale indistinto e inutilizzabile, difficile da smaltire.

In un ecosistema che funziona i rifiuti non esistono: gli scarti di un soggetto diventano materia prima e nutrimento di un altro soggetto. Gli escrementi, ovvero i rifiuti del nostro corpo (come quelli di tutti gli animali), diventano nutrimento per le piante. L’ossigeno, il “rifiuto” delle piante nel processo di fotosintesi clorofilliana, diventa un elemento indispensabile per la vita animale. E così via.

Cicli produttivi e rifiuti sono temi quanto mai intrecciati: perché non è più immaginabile creare qualcosa senza porsi il problema di come questo qualcosa si integrerà all’interno dell’ecosistema una volta svolta la sua funzione primaria.”

È con queste considerazioni che inizia il documento 2040 su “Cicli produttivi e rifiuti” realizzato da Italia che Cambia insieme agli attori italiani del cambiamento in questo settore.

Una considerazione essenziale che troviamo anche alla base del “Tavolo del Riuso”, nato nel 2016, su stimolo della Compagnia di Sanpaolo, per aggregare alcune tra le esperienze più significative dell’area metropolitana torinese (associazioni culturali, cooperative sociali, testate giornalistiche), che si occupano di ambiente o che svolgono funzioni preziose nel contesto dell’economia circolare.

Sappiamo bene, infatti, che il riciclo è, non a caso, l'ultima delle “tre R” (Riduci, Riusa, Ricicla) da mettere in campo in una gestione virtuosa dei prodotti di consumo. Prima di tutto è necessario un cambio di paradigma che orienti in modo più etico e sostenibile i nostri acquisti.

Delle “tre R” il Tavolo – come riportato sul sito dedicato - ha scelto dunque di lavorare sulla seconda, quella del Riuso, troppo spesso confuso, per errore o semplificazione, con il Riciclo. Il riuso è invece superiore nella “gerarchia dei rifiuti” europea e, grazie alle tecnologie digitali e a nuovi modelli culturali di socialità e di condivisione, è diventato oggi un settore economicamente rilevante, che può generare valore e posti di lavoro. Il riuso va prima capito e inquadrato, in tutte le sue forme: un universo di esperienze talmente vasto e variegato da rendere difficile una sistematizzazione organica e coerente, che possa aiutare a svilupparne le potenzialità.

L’obiettivo del Tavolo del Riuso è creare conoscenza, coordinamento e maggiori sinergie tra gli operatori dei diversi ambiti del riuso, oltre che diffondere buone pratiche di questa attività ecologica, economica e sociale.

Lo scorso anno il Tavolo ha proposto un incontro dal titolo “I volti del riuso”, nel quale ha messo in evidenza quanti e quali siano le opportunità del riuso e il valore che esse hanno per l’economia, l’inclusione sociale e per comunicare uno stile di vita sostenibile.
Quest’anno la “24 ore del riuso” è dedicata a mettere in evidenza il valore del riuso nell’ambito dell’economia circolare e a rappresentare le potenzialità del riuso in Piemonte e in Italia. Un programma di una notte e un giorno, una fashion night e un dibattito; 24 ore per approfondire in modo inedito il riuso. Una maratona dedicata all’aggiornamento, ma anche a scoprire l’evoluzione di questo mondo, sia dal punto di vista organizzativo, che economico e legislativo.

Programma 
 21 novembre 2018 – Cooperativa sociale Triciclo Via Regaldi 7/11, Torino

HUB ECONOMIA CIRCOLARE presenta Alla scoperta della circolarità
 Ore 16-18 Workshop. Riparare per recuperare: la bicicletta
 Ore 18,30-19,30 Dibattito. Le 5 R. Scopriamo l’alfabeto della circolarità (riusa, ripara, rigenera, riduci, ricicla).
– Benvenuto da Hub Circolare e da Tavolo del Riuso – Pier Andrea Moiso
– Design e prodotti circolari?- Professor Fabrizio Valpreda, Politecnico di Torino
– Normativa rifiuti e loro recuperabilità – Dott.sa Stefania Alemani, Città Metropolitana di Torino
– Esperienza di impresa La cooperativa sociale Triciclo – Lucia Mason
– Esperienza di impresa Astelav – Giorgio Bertolino
– Esperienza in Francia Assomelior di Parigi-Montreuil – Samuel Le Coeur
 
Ore 19,30/22
IL TAVOLO DEL RIUSO presenta LA NOTTE DEL RIUSO
Aperitivo di recupero dall’ortofrutta di Porta Palazzo, a cura della Cooperativa Sumisura e delle Sentinelle dei rifiuti. Torino (Eco Dalle Città)
Dj set con vinili provenienti dal Balon. DJ Boogaluke

FASHION NIGHT
Second hands outfit, abiti e accessori usati provenienti dalla raccolta di ViviBalon, Triciclo e Humana People to People Italia Onlus, indossati da personalità del mondo della cultura, della creazione artistica e dell’ecologia.
Con la partecipazione di Collettivo Occasionale Promiscuo

22 novembre 2018 – Collegio Carlo Alberto , Piazza Arbarello 8 Torino

 TAVOLO DEL RIUSO e Rete Onu presentano gli STATI GENERALI DEL RIUSO
 Ore 10 Accoglienza
 Ore 10,30 Saluti introduttivi: Pier Andrea Moiso, Coordinatore Tavolo del Riuso Piemonte; Alessandro Stillo, Presidente Rete Onu (Operatori Nazionali dell’Usato)
 Ore 10,45 Le sfide della cooperazione sociale piemontese sul Riuso, Antonio Castagna, Tavolo del Riuso
 Ore 11,15 Waste Pickers in Italia e nel mondo/Alessandro Stillo, Presidente Rete Onu; Massimo Castiglia – Presidente I Circoscrizione Ballarò, Palermo; Aleramo Virgili, Rete di Sostegno ai Mercatini Rom, Roma; Mauro Fedele, Consorzio Equo, Piemonte-Italia; Sonja Barbul, Papusza, Austria
 Ore 12,00 Coffee Break
 Ore 12,15 Presentazione Progetto di Legge sul Riutilizzo (PdL1065/2018), Onorevole Stefano Vignaroli, Commissione Ambiente Camera dei deputati
 Ore 12,45 Domande dal pubblico
 Ore 13,00 Conclusione di Pier Andrea Moiso
 Pranzo
 Ore 15,00 Presentazione del Rapporto nazionale sul riutilizzo, Pietro Luppi, Occhio del Riciclone
 Ore 15,30 Riuso e vita quotidiana. Alessandro Giuliani, Mercatopoli
 Ore 15,45 L’impronta ambientale del riuso. Sebastiano Marinaccio, Mercatino srl. Case history dell’usato
 Ore 16,15 Riconvertire l’economia con il riuso. Giorgio Bertolino, Astelav
 Ore 16,45 Riuso e solidarietà. Renato Conca, Cooperativa ManiTese Onlus; Alessandro Strada, Humana People to People Italia Onlus
 Ore 17,15 Discussione e approfondimenti con il pubblico
 Ore 18,00 Conclusioni Alessandro Stillo e PierAndrea Moiso

Foto copertina
Didascalia: 24 ore del riuso Torino

0 commenti presenti COMMENTA
Biellese che Cambia Biella Città Creativa tutorial&faq 5x1000

Benvenuto!

Benvenuto su
PIEMONTE Che Cambia!
Effettua il login dalla barra in alto oppure ISCRIVITI GRATUITAMENTE per poter accedere alla piattaforma e conoscere persone e progetti nel tuo territorio!

FACEBOOK

TWITTER

Insieme a noi

SOSTENITORI

Compagnia di San PaoloFondazione Cassa di Risparmio Biella

PARTNER

Economia SolidaleMovimento per la Decrescita FeliceSlow FoodCittà dell'arteBiellese in TransizioneSarastusEtinomiaInqubatoreSmart Cities Alto Piemonte

Per migliorare la tua esperienza sul sito, utilizziamo i cookies. OK