Password dimenticata?
ISCRIVITI

Berrino, Petrini e Pistoletto: a Torino la conferenza “le tre querce”

di Luca Deias
TAG Arte e cultura Salute e alimentazione Sostenibilità ambientale Stili di vita
23 febbraio 2018

L’associazione "La Grande Via", "Slow Food" e "Cittadellarte - Fondazione Pistoletto" coordineranno l'evento che approfondirà tematiche inerenti alla salute individuale, al rispetto del Pianeta e all'arte socialmente responsabile. Appuntamento giovedì 15 marzo nell'Aula Magna Cavallerizza dell'Università degli Studi di Torino.

Franco BerrinoCarlo Petrini e Michelangelo Pistoletto: tre tra le più grandi menti italiane unite in un unico incontro. Questo avverrà in occasione della conferenza “Le tre querce – La via della saggezza per un mondo migliore”, in programma il prossimo 15 marzo e coordinata da “La Grande Via”, “Slow Food” e “Cittadellarte-Fondazione Pistoletto”. Per l’occasione saranno protagonisti tre ospiti d’eccezione: il dott. Franco Berrino, medico che si dedica alla salute dell’individuo, integrando le recenti scoperte della scienza con le antiche conoscenze delle tradizioni della medicina orientale, e fondatore dell’associazione “La Grande Via”, con il quale Italia che Cambia sta avviando il progetto de “La Guida Nomade”, raccontata solo pochi giorni fa nella storia n°200 di Italia che Cambia; il sociologo e fondatore dell’associazione “Slow Food” Petrini che propone un modello di comportamento a favore del rispetto della terra e l’artista biellese Pistoletto che porta l’arte al centro del dibattito, a favore di una rigenerazione della società.

L’iniziativa si terrà a partire dalle ore 20, presso l’Aula Magna Cavallerizza dell’Università degli Studi di Torino in via Giuseppe Verdi 9. La moderatrice dell’incontro sarà l’ambasciatrice Rebirth/Terzo Paradiso Eija Tarkiainen, che avrà il compito di unire le tele di parole tessute dai tre protagonisti.

Durante l’incontro sarà possibile ascoltare gli interventi di tre grandi maestri che sono riusciti, con le loro azioni passate, a cambiare il presente, lavorando per plasmare responsabilmente il futuro. Si tratta di figure impegnate in tre ambiti all’apparenza distanti fra loro, ma che condividono e perseguono gli stessi obbiettivi di un cambiamento virtuoso della società. Paragonare Berrino, Petrini e Pistoletto a tre querce rende l’idea della loro autorevolezza; il portamento imponente dell’albero rappresenta al meglio le loro esperienze passate, mentre i rami e le foglie potranno metaforicamente avvolgere di nozioni i partecipanti nella serata del 15 marzo. “Bagnando” le persone col loro sapere, nasceranno molti germogli di conoscenza che, a ruota, potranno innestare altre azioni virtuose per il bene comune.

Per quanto concerne i contenuti, sarà una conferenza che vedrà unire tre macro-ambiti, sfondo attivo della vita quotidiana. Da una parte troviamo il sapere della scienza e delle tradizioni sapienziali, dall’altra l’agire a favore del rispetto del pianeta e infine la capacità di coniugare libertà di creare e responsabilità. Queste tematiche sociali si collegano proprio alle “tre querce” protagoniste della serata che, nei loro interventi, discuteranno sulla salute dell’individuo, del pianeta e della società, mettendo in luce ed esplicando quali sono i mezzi e le azioni per poter innescare un cambiamento responsabile.

Quali sono gli obbiettivi dell’iniziativa? “La conferenza – si legge nella pagina Facebook dell’evento – ha lo scopo di favorire e potenziare le seguenti qualità: fiducia nell’azione del singolo individuo; coraggio di rompere gli argini di abitudini consolidate a favore di nuove abitudini più benefiche; capacità di condivisione e collaborazione; generosità nella diffusione del proprio sapere; passione nella propria visione e vocazione; responsabilità individuale a favore della collettività”.
Il ramo di quercia, analizzando il simbolismo degli antichi Romani, rappresentava forza, coraggio, dignità e perseveranza; virtù che Berrino, Petrini e Pistoletto hanno fatto loro e che continuano a sviluppare.
Sullo sfondo dell’Università degli studi di Torino, i tre maestri sono pronti a tenere una speciale lezione. Materia del giorno? La vita responsabile.

Il costo per partecipare alla conferenza è di €20 (biglietto non rimborsabile). La prenotazione è obbligatoria sul sito letrequerce.eventbrite.it
Per ulteriori informazioni è possibile chiamare al 324 7929144 o scrivere una mail all’indirizzo info@lagrandevia.it

1 commenti presenti COMMENTA
Eraldo zegna ha commentato
Mi pare che il costo della conferenza vada nella direzione opposta al senso della condivisione dei saperi, direzione indispensabile per realizzare il cambiamento
19:02 26/02/2018
Biellese che Cambia Biella Città Creativa tutorial&faq 5x1000

Benvenuto!

Benvenuto su
PIEMONTE Che Cambia!
Effettua il login dalla barra in alto oppure ISCRIVITI GRATUITAMENTE per poter accedere alla piattaforma e conoscere persone e progetti nel tuo territorio!

FACEBOOK

TWITTER

Insieme a noi

SOSTENITORI

Compagnia di San PaoloFondazione Cassa di Risparmio Biella

PARTNER

Economia SolidaleMovimento per la Decrescita FeliceSlow FoodCittà dell'arteBiellese in TransizioneSarastusEtinomiaInqubatoreSmart Cities Alto Piemonte

Per migliorare la tua esperienza sul sito, utilizziamo i cookies. OK