Password dimenticata?
ISCRIVITI

Una nuova idea del lavoro: il coworking!

di Alessia Canzian
TAG Lavoro e imprenditoria Imprenditoria
26 luglio 2017

Il coworking non è solo uno spazio di lavoro condiviso ma una nuova filosofia del lavoro. Ad Alessandria Lab121 offre uno spazio di condivisione, un punto di incontro per la creatività e di sensibilizzazione sul territorio.

Il Lab121 nasce da un’idea di un gruppo di amici. Nell’ormai lontano 2010, Alberto, Alessandra, Domenico detto “Mico”, Stefania e Venusia capirono che dovevano inventarsi qualcosa per sopperire alla sempre più eclatante crisi economica.
“Lavoravamo tutti”, afferma Alberto Bassi, “però eravamo insoddisfatti. Ci rendevamo conto che il nostro lavoro non ci permetteva di spiccare il volo, di essere veramente realizzati, allora abbiamo deciso di unire le forze”.
Da questa unione di forze nacque il Lab121, uno spazio per il coworking nel cuore di Alessandria.
Un progetto che voleva essere una freccia scoccata verso la modernità, uno stimolo alla svolta, così come la scelta di mettere il nuovo Codice di Avviamento Postale nel nome stesso. Infatti, fino al 2009 il C.A.P. di Alessandria era stato 15100, solo nel 2010 si trasformò in 15121.

L’idea di fondo era di creare un luogo per tutte quelle persone che non hanno un luogo fisso di lavoro, per quella crescente parte di popolazione che lavora da remoto. Tuttavia, il coworking, non è solo una soluzione logistica per il lavorare, ma si tratta più di una nuova filosofia del lavoro, un’idea che non si esaurisce nell’individualità di un compito svolto, ma che trova nella condivisione la sua ragione d’essere.

“Intorno al Lab121”, ci conferma Alberto, “ruotano più di 200 professionalità. Abbiamo creativi, start up, fotografi, scrittori, architetti, attori, ma non solo. Il Lab121 è un punto di incontro anche per associazioni e professionisti che devono organizzare incontri di sensibilizzazione sul territorio. Per esempio, abbiamo tra i nostri soci delle infermiere che si incontrano regolarmente in queste mura e organizzano i loro eventi. Inoltre, spesso capita, che dall’incontro di queste professionalità nascano progetti del tutto nuovi ”.

Accedere al servizio di coworking è molto semplice, basta diventare soci e si può usufruire degli spazi a prezzi modici.

Il Lab121 non è solo un luogo fisico di condivisione, ma anche un’Associazione di Promozione Sociale che ha lo scopo di stimolare le sinergie e gli scambi. Spesso vengono organizzati eventi per favorire la socializzazione e la conoscenza, corsi per edificare le competenze e brain storming per la realizzazione di progetti.
Un evento molto interessante è stato lo Speed Meeting Professionale. Un incontro dove tutti gli invitati erano professionisti in cerca di partner per realizzare la loro idea. Durante il meeting ogni partecipante aveva 2 minuti di tempo per parlare con un altro partecipante, in questo modo una persona poteva presentare la sua idea ad altre 20 persone in solo 2 ore.
“Sono stati molti i momenti di vita condivisa che hanno donato parecchia energia a questo luogo”, afferma Alberto.

Da un anno, hanno anche vinto il bando per la gestione del FabLab (Fabrication Laboratory), un laboratorio di fabbricazione attraverso nuove tecnologie digitali, come la stampa in 3D.

Condivisione, sinergie, tecnologie, ma anche riqualificazione urbana come mostra il progetto River Garden.
“River Garden è un progetto di riqualificazione di un’area urbana del comune di Alessandria”, ci racconta Alberto, “è un progetto che è nato in condivisione ancora prima che lo pensassimo. Tutto ebbe inizio quando un professore dello I.E.D. di Roma fu invitato a partecipare come relatore al primo seminario nazionale sui coworking che il Lab121 aveva organizzato ad Alessandria. Durante questo incontro, il professore notò che la piazza adiacente al nostro spazio era parecchio spoglia, così ha pensato che potesse essere migliorata. Una volta tornato a Roma chiese ai suoi studenti di creare dei progetti per riqualificare la nostra piazzetta. In questo modo è partito il contest che ha portato il progetto River Garden a vincere”.

Un contest tutto social, vinto tramite like su facebook e post it. Oggi la piazza è stata abbellita con due aiuole e una pedana per concerti e spettacoli teatrali. Il tutto inserito nel contesto in modo fluido, esattamente come lo scorrere dolce dei due fiumi che avvolgono Alessandria.

Un progetto che mostra l’importanza della condivisione e dell’incontro per favorire la nascita di qualcosa di nuovo.
“Ogni giorno c’è una possibilità di cambiamento”, afferma Alberto, “sta a noi avere la forza di buttarsi dentro”.
Il centro di coworking è una di queste possibilità. L’opportunità di non rimanere isolati e di mettersi in contatto con quell’altra persona che, magari, sta cercando proprio la nostra professionalità per sviluppare quell’idea che ormai da troppi anni rimane, imprigionata, in un cassetto.

0 commenti presenti COMMENTA
Biellese che Cambia Biella Città Creativa tutorial&faq 5x1000

Benvenuto!

Benvenuto su
PIEMONTE Che Cambia!
Effettua il login dalla barra in alto oppure ISCRIVITI GRATUITAMENTE per poter accedere alla piattaforma e conoscere persone e progetti nel tuo territorio!

FACEBOOK

TWITTER

Insieme a noi

SOSTENITORI

Compagnia di San PaoloFondazione Cassa di Risparmio Biella

PARTNER

Economia SolidaleMovimento per la Decrescita FeliceSlow FoodCittà dell'arteBiellese in TransizioneSarastusEtinomiaInqubatoreSmart Cities Alto Piemonte

Per migliorare la tua esperienza sul sito, utilizziamo i cookies. OK