Password dimenticata?
ISCRIVITI

La natura a occhi chiusi: ritorna il seminario esperienziale “fotografia interiorista”

di Luca Deias
TAG Ambiente Arte e cultura Salute e alimentazione
4 ottobre 2017

È possibile fare foto senza l’utilizzo di macchinari ma solamente utilizzando i nostri sensi? Sì, grazie al seminario esperienziale “Fotografia Interiorista“! L'appuntamento all'insegna della natura e dell'arte si terrà domenica 8 ottobre a Cittadellarte e all'Oasi Zegna, con le attività delle "Terme Culturali" e del "forest bathing".

Click! Ritorna domenica 8 ottobre il seminario esperienziale “Fotografia interiorista”, organizzato da Cittadellarte e Oasi Zegna. Un’iniziativa dove le attività chiave saranno i ‘massaggi della mente’ con le “Terme culturali” e il “forest bathing”.

Nel corso dell’evento si sperimenterà una metodologia sviluppata a Cittadellarte la cui pratica permette di comprendere come, ponendo attenzione alla percezione dei sensi e delle emozioni, sia possibile arricchire la visione di ciò che ci circonda. La mission? Fotografare – con la mente – il momento presente, recuperando il senso di unione con le proprie radici e facendo sentire i partecipanti  parte attiva dell’esistenza, definita dagli organizzatori come la “più grandiosa delle opere d’arte”.

La giornata prenderà il via a Cittadellarte alle 10 con un viaggio – tra le opere di Michelangelo Pistoletto – che avrà l’obiettivo di stimolare la creatività dei partecipanti. In linea con la locuzione latina di Giovenale “Mens sana in corpore sano – Mente sana in corpo sano”, una guida della Fondazione Pistoletto ‘massaggerà’ la mente degli iscritti attraverso un’immersione nell’arte. Perché il nome “Terme culturali”? Perché questo tipo di benessere si riverbera sulla salute fisica, portando a vivere le persone in armonia con se stesse e con gli altri. Come recita la locandina dell’evento in merito all’attività: “Esercitare la mente, la sviluppa. Allenare la sensibilità, la potenzia”.
Tornando al programma, alle 12 si partirà alla volta del Bocchetto Sessera e alle 13 è prevista la pausa pranzo.

Alle 14 inizierà la seconda parte della giornata al Bosco del Sorriso dell’Oasi Zegna. Qua si terrà la seconda parte dell’appuntamento con l’attività del ‘forest bathing’ (bagno di foresta), pratica nata in Giappone che rientra nell’ambito della medicina preventiva. Il programma prevede l’esplorazione del bosco e la ‘creazione’ di un legame con la natura con l’utilizzo dei sensi, tutto sotto le indicazioni di una guida. Quale tipo di benefici può portare un appuntamento come questo? Camminare nel verde riduce stress e depressione, abbassa la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e agisce sul sistema immunitario, potenziandone la funzionalità. E gli aspetti positivi non finiscono qui: da uno studio scientifico sulla vegetazione dell’Alta Valsessera condotto dall’ecodesigner Marco Nieri e dall’agronomo Marco Mencagli si evince come la faggeta dell’Oasi Zegna abbia ha un’elevata capacità di rilascio di monoterpeni, sostanze derivanti dal fogliame che stimolano positivamente le difese immunitarie. L’appuntamento si concluderà alle 16.30 con la condivisione tra i partecipanti, della durata di un’ora circa.
Per quanto concerne le informazioni logistiche, la partecipazione è riservata ai maggiori di 16 anni e ha un costo di 20 euro. Nel prezzo non sono compresi i trasferimenti, i pasti e le bevande.

Per partecipare all’appuntamento è possibile prenotarsi contattando telefonicamente Elena Rosina allo 015.28400 o scrivendo una mail a e.rosina@cittadellarte.it.

Foto copertina
Autore: Foto tratta dal Journal di Cittadellarte

0 commenti presenti COMMENTA
Biellese che Cambia Biella Città Creativa tutorial&faq 5x1000

Benvenuto!

Benvenuto su
PIEMONTE Che Cambia!
Effettua il login dalla barra in alto oppure ISCRIVITI GRATUITAMENTE per poter accedere alla piattaforma e conoscere persone e progetti nel tuo territorio!

FACEBOOK

TWITTER

Insieme a noi

SOSTENITORI

Compagnia di San PaoloFondazione Cassa di Risparmio Biella

PARTNER

Economia SolidaleMovimento per la Decrescita FeliceSlow FoodCittà dell'arteBiellese in TransizioneSarastusEtinomiaInqubatoreSmart Cities Alto Piemonte

Per migliorare la tua esperienza sul sito, utilizziamo i cookies. OK