Password dimenticata?
ISCRIVITI

Rifiuti pericolosi: tremila tonnellate scaricate nelle campagne torinesi

di Alessandra Profilio
TAG Cicli produttivi e rifiuti
29 novembre 2017

Rifiuti illeciti smaltiti nella perfieria di Torino. Denunciato l'amministratore della società immobiliare autrice del gesto. In corso accertamenti per rintracciare i materiali inquinanti.

Oltre tremila tonnellate di rifiuti. I Carabinieri del Noe di Torino hanno scoperto in un'area industriale alla periferia della città una discarica a cielo aperto frutto di un traffico di smaltimento illecito di rifiuti. I militari hanno denunciato un settantenne torinese, amministratore di una società immobiliare, e due nomadi.

L'episodio è accaduto in seguito al fallimento di un'azienda attiva nelle costruzioni stradali. Il curatore fallimentare al termine della procedura concorsuale si è accordato per lo smaltimento dei rifiuti rimasti con la società immobiliare, proprietaria del capannone e dello spiazzo circostante su cui operava la ditta fallita. Il tutto nel rispetto della normativa ambientale.

La proprietà, però, invece di rivolgersi a una ditta autorizzata, ha fatto ricorso a un gruppo di nomadi che, a poco prezzo e in modo completamente illecito, ha scaricato i materiali (vernici, solventi, fusti contenenti oli esausti e bitumi, pneumatici, batterie e parti di autoveicoli, terre di scavo e legname) nelle campagne torinesi con grave danno per l'ambiente.

Al momento sono ancora in corso accertamenti per rintracciare i rifiuti illecitamente smaltiti.

Finché non si agirà con forza per contrastare questi fenomeni con una legislazione più severa e con reali azioni di controllo sarà difficile poterci definire un paese civile!

In attesa che le istituzioni mettano in campo politiche efficaci, non ci resta - come sempre - che ricordarci che il cambiamento parte da noi, dalle nostre azioni quotidiane e dal controllo del territorio in cui viviamo.

Se vuoi attivarti per cambiare la situazione relativa ai cicli produttivi e alla gestione dei rifiuti leggi i risultati del tavolo rifiuti nella sezione "visione 2040" di Italia che Cambia.

0 commenti presenti COMMENTA
Biellese che Cambia Biella Città Creativa tutorial&faq 5x1000

Internet inquina quanto l’intera
aviazione civile mondiale.
Per questo il nostro hosting è
a Emissioni Zero.

Scegli anche tu Hosting Sostenibile: lo spazio ecologico del web

un progetto di
Exe

Certificato Green Cloud

Benvenuto!

Benvenuto su
PIEMONTE Che Cambia!
Effettua il login dalla barra in alto oppure ISCRIVITI GRATUITAMENTE per poter accedere alla piattaforma e conoscere persone e progetti nel tuo territorio!

FACEBOOK

TWITTER

Insieme a noi

SOSTENITORI

Compagnia di San PaoloFondazione Cassa di Risparmio Biella

PARTNER

Economia SolidaleMovimento per la Decrescita FeliceSlow FoodCittà dell'arteBiellese in TransizioneSarastusEtinomiaInqubatoreSmart Cities Alto Piemonte

Per migliorare la tua esperienza sul sito, utilizziamo i cookies. OK