ISCRIVITI Password dimenticata?

Agricoltura Salute e alimentazione

Coltiviviamo

Attività nata per recuperare i terreni incolti di proprietà demaniale o privata, ma anche per attuare numerosi altri progetti di utilità sociale che possano al tempo stesso dare gratificazione per i volontari economicamente autosufficienti e occasioni di lavoro per quelli che non lo sono.

Il concetto nell’ambito del recupero dei terreni incolti è in realtà molto semplice. Chiunque ha un terreno inutilizzato, anche solo in parte, può disporlo all’associazione che provvederà a sfruttarlo a beneficio della relativa comunità di associati lavoratori o consumatori.

I nostri prodotti non sono solo locali, e pertanto made in Italy, ma sono anche provenienti da terreni incolti recuperati che vengono garantiti non essere limitrofi a discariche, inceneritori e altre industrie o attività inquinanti anche perché solitamente, perlomeno nel caso dell’area morenica, sono in zone collinari o in anfratti particolari.

Le loro attività sono svolte da volontari ma, ove possibile, concentrano gli eventuali incassi economici per corrispondere occasionali remunerazioni compensative ai soci lavoratori inoccupati o sottoccupati nelle forme legalmente consentite dalla tipologia associativa, come i vaucher. Con il costante impegno a recepire progetti finanziati da CE ed altri enti, creano inoltre occasioni di lavoro retribuito per inoccupati o sottoccupati.
Pertanto chi sostiene l'associazione non agisce solo sulla propria salute e qualità della vita ma contribuisce anche a sostenere i suoi membri attivi che tentano di resistere alla perdita di un reddito stabile.

0 commenti presenti COMMENTA
via Giacinto Massa Roppolo (BI)
Biellese che cambia Viaggio in un mo(n)do diversoDona il 5x1000 a Italia che Cambia Festa dei 1000 Agenti del Cambiamento

FACEBOOK

TWITTER

Insieme a noi

SOSTENITORI

Compagnia di San PaoloFondazione Cassa di Risparmio Biella

PARTNER

Economia SolidaleMovimento per la Decrescita FeliceSlow FoodCittà dell'arteBiellese in TransizioneSarastusEtinomiaInqubatoreSmart Cities Alto Piemonte

Per migliorare la tua esperienza sul sito, utilizziamo i cookies. OK