Password dimenticata?
ISCRIVITI

Ditta individuale

Lavoro e imprenditoria Sostenibilità ambientale Stili di vita

Lanificio Subalpino

Il Lanificio Subalpino è una storica azienda a conduzione familiare fondata nel 1975 ed oggi gestita da Nicolò Zumaglini, Monica Zanone e Paolo Zanone.

Il team, a prevalenza femminile, competente ed altamente specializzato per lavorazioni tessili di precisione, qualità ed abilità manuale, è composto da 25 dipendenti.
Grazie alla stretta connessione col territorio, il lanificio produce e garantisce una totalità di lavorazioni rigorosamente made in Biella.

Il lanificio produce tessuti destinati all’abbigliamento di uomo donna e bambino, i cui filati vengono acquistati in Italia, in Europa e nel resto del mondo e lavorati nei reparti di orditura e tessitura per essere successivamente rammendati e finiti.
Tali tessuti provengono da allevamenti nel totale rispetto dell’animale e vengono esportati in tutto il mondo, con una richiesta che aumenta di anno in anno.

Subalpino prosegue il suo impegno nello sviluppo di tessuti ecosostenibili attraverso la sua “linea green”, che si focalizza su quattro principali aspetti:
- L’utilizzo di tessuti con tinture naturali: si tratta di tessuti ed accessori di pura lana e puro cashmere, tinti con elementi quali fiori, foglie, bacche e radici;
- Tessuti senza coloranti: sono principalmente filati in preziose fibre (yak, lana, alpaca), nelle loro tonalità naturali;
- Tessuti con fibre naturali rigenerate: ovvero realizzati con filati ottenuti dal riciclo di ritagli di capi d’abbigliamento non più utilizzati, selezionati per tonalità di colore e che non necessitano di tintura;
- Lana al 100% km 0: lana proveniente da velli di animali esclusivamente delle prealpi Biellesi e lavorata in modo artigianale. Un processo virtuoso di recupero delle poco pregiate lane locali e di salvaguardia dell’ambiente.

Nello specifico, i tessuti realizzati dal Lanificio Subalpino soddisfano i requisiti richiesti per partecipare al progetto “Tessile e Salute” finanziato dal Ministero della Salute e finalizzato a tutelare la salute dei cittadini, garantendo al consumatore finale la sicurezza e la trasparenza del prodotto tessile-abbigliamento.

Leggi l'articolo dedicato: http://piemonte.checambia.org/storie/lanificio-subalpino-creativita-sostenibilita-per-tessitura-naturale/

Foto copertina
Didascalia: Filati
Autore: Lorena Di Maria
Licenza: Lorena Di Maria

0 commenti presenti COMMENTA
Via Roma 1 13852 Cerreto Castello
(Biella)
Biellese che Cambia tutorial&faq 5x1000

FACEBOOK

TWITTER

Insieme a noi

SOSTENITORI

Compagnia di San PaoloFondazione Cassa di Risparmio Biella

PARTNER

Economia SolidaleMovimento per la Decrescita FeliceSlow FoodCittà dell'arteBiellese in TransizioneSarastusEtinomiaInqubatoreSmart Cities Alto Piemonte

Per migliorare la tua esperienza sul sito, utilizziamo i cookies. OK