Password dimenticata?
ISCRIVITI

Cooperativa sociale Profit

Economia

LiberoMondo: cooperativa sociale per il commercio equo e solidale

Il commercio equo e solidale, da realtà sconosciuta ai più, è ora sempre maggiormente presente e radicato anche nel contesto sociale italiano. La vasta rete del movimento è diffusa su tutto il territorio nazionale e si compone di associazioni e cooperative, tutte realtà senza scopo di lucro, che si occupano di promuovere e diffondere i criteri del commercio equo attraverso l’informazione, l’educazione e la vendita dei prodotti.

LiberoMondo è una cooperativa sociale nata nel 1997 dall’esperienza dell’associazione di volontariato Tsèdaqua, per proporre un commercio equo e solidale che promuove giustizia sociale ed economica sia nel Sud che nel Nord del Mondo, operando a favore dei produttori di Africa, America Latina, Asia e offrendo, in Italia, una concreta possibilità di inserimento nel mondo del lavoro, soprattutto per le persone che provengono da situazione di disagio sociale o sono diversamente abili.

Per questo LiberoMondo è una cooperativa sociale di tipo b, con propri laboratori di produzione di prodotti
alimentari di commercio equo e solidale, e collabora con altre organizzazioni italiane impegnate a promuovere un’economia attenta alle persone e all’ambiente, come ad esempio le cooperative del consorzio Libera Terra, impegnate nella lotta per la legalità, L’Arcolaio, che opera all’interno della casa circondariale di Siracusa, La Fraternità e Il Pungiglione, che lavorano per l’accoglienza e l’inserimento sociale e lavorativo, la cooperativa Iris Bio, pioniera nell’ambito delle produzioni biologiche e da tempo inserita nella rete dei Gruppi di Acquisto Solidali, le cooperative sociali Radici nel Fiume, Rio Terà dei Pensieri, Piprò – laboratorio Perlaluna, che attraverso la produzione artigianale offrono uno sbocco lavorativo e possibilità di socializzazione a chi spesso viene escluso dai “normali circuiti” lavorativi.

LiberoMondo si relaziona direttamente con circa 70 gruppi di produttori, in 25 paesi di Africa, America Latina e Asia. Garantisce il pagamento di prezzi equi, il prefinanziamento della produzione con almeno il 50% del valore degli ordini, relazioni stabili e continuità degli acquisti (che danno la possibilità ai produttori di programmare le proprie attività con maggiore sicurezza) e il supporto per lo sviluppo di progetti sociali e ambientali.

La scelta di affiancare alle normali attività di una centrale di importazione di commercio equo e solidale la trasformazione dei prodotti all’interno di una cooperativa sociale è parsa ai soci fondatori naturale, quasi obbligata. Si riteneva fondamentale prendere in considerazione non solo le organizzazioni di produttori del “Sud del Mondo”, ma anche le fasi successive, compresa la trasformazione dei prodotti e le esigenze dei consumatori, che hanno il diritto di ricevere informazioni dettagliate riguardo tutta la filiera e di poter acquistare prodotti sani e di buona qualità.

I punti di accesso privilegiato a queste filiere integrate sono da sempre le Botteghe del Mondo presenti sul territorio italiano, tra le quali c’è la Bottega del Mondo di LiberoMondo (via Vittorio Emanuele II a Bra) che costituisce la presenza più visibile di LiberoMondo sul territorio e vuole essere un punto di riferimento e di incontro per quanti vogliono avvicinare e comprendere altre culture, acquistare articoli artigianali e alimentari di commercio equo e solidale, prodotti biologici di cooperative sociali italiane e di filiera corta, detersivi alla spina biologici e cosmetici naturali.

1 commenti presenti COMMENTA
Daniela Bartolini ha commentato
Grazie Luca, se vuoi puoi inserire anche un'immagine di copertina e una galleria fotografica!
16:53 03/04/2017
Via Vittorio Emanuele II 282 12042 Bra
Biellese che CambiaTutorial e FaqEcograffi l'obiettivo nella rete dell'informazione

FACEBOOK

TWITTER

Insieme a noi

SOSTENITORI

Compagnia di San PaoloFondazione Cassa di Risparmio Biella

PARTNER

Economia SolidaleMovimento per la Decrescita FeliceSlow FoodCittà dell'arteBiellese in TransizioneSarastusEtinomiaInqubatoreSmart Cities Alto Piemonte

Per migliorare la tua esperienza sul sito, utilizziamo i cookies. OK